La vendemmia 2017 in Emilia Romagna sarà di altissima qualità. Lo afferma Coldiretti

La vendemmia 2017 in Emilia Romagna sarà di altissima qualità.  
Lo afferma Coldiretti regionale ricordando che in questo fine agosto
entra nel vivo la vendemmia dei principali vini emiliano romagnoli.
Dopo la raccolta delle uve destinate alla spumantizzazione (Pinot,
Chardonnay, Moscato), comincia con un anticipo di almeno dieci
giorni anche la raccolta di dei bianchi classici: Albana, Trebbiano,
Pignoletto, Ortrugo, Malvasia. Nella prima decade di settembre
inizierà la vendemmia delle uve per i vini rossi, dal Sangiovese
al Gutturnio.

Le condizioni anomale di quest’anno, commenta Coldiretti hanno
anticipato la maturazione delle uve, portando a un anticipo di
vendemmia in media di una decina di giorni con picchi anche di
due settimane nelle aree orientali della regione. Il caldo e la siccità
hanno anche ridotto la produttività, ma favorito la qualità,
soprattutto per i vini rossi che potrebbero risultare
da 
collezione.