La storia

Tenuta Fulcera nasce nel 1997 dal desiderio di recuperare un vecchio vigneto nel podere di famiglia a Bertinoro, sulle colline di Forlì in Romagna, dalla bella esposizione e storicamente vocato alla viticoltura. Convinti delle potenzialità del territorio Bertinorese e in particolare di quel podere che si sviluppa attorno al vecchio casale, così ben esposto e dal terreno così variabile (argilloso in certe zone, poi sabbioso in altre, dalle pendenze estreme in alcuni punti ma pure dolci e progressive in altri), si decide di impiantarlo tutto a vigneto con l’obiettivo della Qualità.

Produciamo vini pregiati che arricchiscono il gusto & l'anima.

L’obiettivo: creare qualcosa di unico nella sua diversità.

L’inizio

Dopo le opportune analisi del microclima e dei terreni, con l’obiettivo di creare qualcosa di unico nella sua diversità.
Vengono impiantati i primi vigneti di Sangiovese con impianti ad alta densità (6500 piante/ha) e con ben 7 cloni diversi su 3 differenti portainnesti, in maniera da avere una varietà di caratteristiche su terreni dalla natura diversa.  L’anno dopo è la volta del Merlot, con barbatelle provenienti dalla Francia con 3 cloni diversi e del Negretto Longanesi, uva tipica della pianura Romagnola. Alla fine del 1998 si raggiungono i 12 ettari di vigneto su un unico appezzamento con esposizione Sud, Sud/Est.

Si fa sul serio!

Con l’ingresso dell’amico Ignazio Borghesi (Neurochirurgo con la passione per il vino) nel 2003 iniziano le prime vinificazioni in acciaio e la sperimentazione dei legni francesi (sia barriques che tonneaux) con risultati incoraggianti.

Nel 2007 con l’enologo Franco Calini, vengono definiti gli obiettivi enologici, individuate le particelle più vocate, perfezionate le tecniche di vinificazione e partiamo con 3 etichette Sangiovese Superiore, Nero (Sangiovese, Longanesi e Merlot) e Riserva di Sangiovese. Presto arriviamo a 12.000 bottiglie prodotte.

Nel 2014 entra nel Team Roberto Ronchi per sviluppare la parte commerciale e i vini prodotti salgono a 7. Si aggiungono il Bariero (Merlot Riserva), Nerone (Longanesi Riserva), Xanto (Liquore di Sangiovese) e un bianco Matildin (Chardonnay). Raggiungiamo le 22.000 bottiglie.

Le prime vinificazioni.

Filosofia

Siamo una “piccola” cantina che ricerca l’eccellenza attraverso i seguenti principi:

  • Corretta gestione agronomica (basse rese e manualità nella vendemmia).
  • Scrupolosa scelta delle uve (sempre selezionate a mano) e delle particelle più vocate. Noi ci vantiamo di utilizzare solamente il 10% delle uve prodotte, il resto viene conferito ad altre cantine.
  • Innovazione ed attenzione maniacale in cantina.
  • Pazienza, qualità e tempismo nell’imbottigliare.

I nostri prodotti vengono imbottigliati solo quando pensiamo siano al massimo e nelle annate meritevoli, ad esempio il Sangiovese Superiore viene imbottigliato almeno 1 anno dopo la vinificazione.

Attimi fotografati